Seconda giornata di Campionato Italiano IPSC

Seconda giornata di Campionato Italiano IPSC

Il 24, 25 e 26 maggio 2019 si è tenuta, presso il campo di tiro di Pozzaglio ed Uniti (CR), la Seconda Giornata di Campionato Italiano IPSC. L’evento, patrocinato dalla Federazione Italiana Tiro Dinamico Sportivo, ha visto la partecipazione di più di 400 tiratori, divisi sulle tre giornate di gara.

Come si è svolta la gara IPSC? Che difficoltà presentava?
La gara di Campionato Italiano di Pozzaglio ed Uniti era apparentemente semplice. In realtà, i 10 stage erano sviluppati in modo da agevolare quei tiratori più abili negli spostamenti in velocità. Tanti erano infatti gli spostamenti anche lunghi che richiedevano vere e proprie corse per completare l’intero esercizio.
Questo a differenza di altre gare, come ad esempio il National Federale, in cui gli stage erano più improntati sulla tecnica, richiedendo di fermarsi per poter portare a termine l’azione di fuoco.

Parliamo di classifiche. La gara si è svolta per tutti alle stesse condizioni?
In realtà no. La gara IPSC era organizzata su 3 giorni, dal venerdì alla domenica.
I tiratori del venerdì sono stati probabilmente i più fortunati, in quanto hanno trovato una giornata di sole con temperature estive.
Sabato è stata, al contrario, una giornata di pioggia incessante. La gara è stata sospesa molte volte, anche a causa del vento che ha divelto interi stage. La giornata si è quindi conclusa solo dopo le 20 di sera, con dei tiratori stanchi e provati.
Solo leggermente meglio per chi ha gareggiato la domenica. Un acquazzone si è battuto sul campo per la durata di circa 3/4 stage.
Purtroppo, negli sport all’aria aperta le condizioni metereologiche hanno il loro impatto, e possono limitare le performance dei gareggianti.
Soprattutto in questo sport, in cui correre su fondo fangoso diventa molto pericoloso per la sicurezza e quindi da evitare.

La problematica non è comunque passata inosservata. Anche la Federazione, che aveva stabilito di scegliere i componenti della squadra che avrebbe gareggiato agli Europei IPSC in Serbia (Belgrado) sulla base di questa competizione, ha deciso di rimandare la scelta alla prossima gara.

TacchediMira ringrazia per questo resoconto il tiratore Andrea Lucioni, che ha preso parte alla competizione nella giornata di domenica, classificandosi al 2° posto Cat. B e all’82% nella classifica generale rispetto a Master e Grand Master, gareggiando per la prima volta con una CZ Shadow 2.

Segui TacchediMira

Lascia un commento

Chiudi il menu
Facebook
Instagram