Arena Shooters’ Challenge 2019 a Valeggio sul Mincio

Arena Shooters’ Challenge 2019 a Valeggio sul Mincio

Da venerdì 28 a domenica 30 giugno si è svolta la 5° edizione della Arena Shooters’ Challenge, presso il campo di tiro di Valeggio sul Mincio, vicino al lago di Garda.

Si è trattato di una delle gare sanzionate IDPA più belle dell’anno, anche grazie alla location, molto ben organizzata e che dispone di diversa attrezzatura, consentendo la realizzazione di stage a diversi livelli di difficoltà.

Gli stage della Arena Shooters’ Challenge 2019.

Gli stage erano 8 + chrono e warm-up:
Warm-up: 2 bersagli, 6 body e 3 head con cambio caricatore.
Stage 1: 1 bersaglio mirato, 1 mobile a comparsa, gli altri da copertura.
Stage 2: forse il più difficile, con ben 2 bersagli ostaggiati in movimento e a scomparsa, attivati in contemporanea.
Stage 3: si inizia con un bersaglio head e si prosegue attingendo 1 bersaglio mobile ostaggiato a scomparsa.
Stage 4: seduti su un divano leggendo un giornale, al beep ci si alza in piedi e si ingaggiano i bersagli in priorità tattica. Il pepper attiva gli ultimi 2 bersagli a comparsa.
Stage 5: 2 bersagli con vision barrier in movimento, 4 bersagli da copertura a fetta di torta.
Stage 6: seduti in auto, 2 bersagli a scomparsa che ne fanno apparire altri 2, si completa il CoF all’esterno.
Stage 7: 8 bersagli e 2 pepper da ingaggiare spostandosi lungo la stessa linea.
Stage 8: Standard. Due bersagli a mano debole, 2 a mano forte e 2 free-style.
Chrono: l’ultimo stage era rappresentato dal chrono, in cui si verifica che l’arma sia regolare e le munizioni a fattore. Le alte temperature della giornata (fino a 40°C) hanno influito sulle performance dei colpi ricaricati con F-REX verde. Un problema scomodo e ormai noto, che comunque non ha causato la squalifica di nessun tiratore.

Come si è svolta la gara sanzionata IDPA?

L’organizzazione della Arena Shooters’ Challenge è stata ottima. Le giornate sono state molto soleggiate e calde, e tutti gli stage prevedevano il vest obbligatorio.
Un grazie quindi allo staff che durante la gara (durata quasi 5 ore) ha offerto acqua, ghiacciolo e caramelle a tutti i tiratori.
Al termine, un buon panino con bibita, inclusi nel prezzo, hanno restituito le forze prima del rientro a casa.

Non sono ovviamente mancati premi a estrazione per tutti (più di 200 tiratori iscritti) e premiazioni secondo divisione.

Alla prossima! Stand-by.

Segui TacchediMira
error

Lascia un commento

Chiudi il menu
Facebook
Instagram
Twitter